Prestiti a casalinghe

di | 1 Ottobre, 2015

Anche le casalinghe possono avere necessità di un prestito personale per sostenere delle spese improvvise, ed è possibile ottenerlo (a determinate condizioni e per determinati importi che andremo a vedere) anche senza avere un reddito dimostrabile da una busta paga.
[xyz-ihs snippet=”adsense-post”]
Questa categoria di prestito personale rientra nella categoria del microcredito e consente l’erogazione di importi che vanno dai 200 euro ad un massimo di 5000 euro rimborsabili al massimo in 24 rate mensili. Il prestito può essere erogato sia nel caso la casalinga si dedichi completamente alle attività domestiche sia invece lavori part-time. Per aumentare le possibilità che la pratica vada a buon fine può essere utile il possesso di beni immobili ipotecabili o di buoni del tesoro a garanzia della restituzione del prestito.

Inoltre, per alcune tipologie di acquisto, come ad esempio nel caso di elettrodomestici, le aziende produttrici in collaborazione con le società finanziarie convenzionate erogano facilmente prestiti finalizzati alle casalinghe senza la necessità di documentare il reddito (si tratta ovviamente di importi davvero modesti che dalla finanziaria finiscono direttamente nelle casse dell’azienda produttrice).

[xyz-ihs snippet=”adsense-post”]

Prestito con garante

Per importi più elevati le società finanziare richiederanno un garante, cioè qualcuno che nel caso di ritardo nel pagamento delle rate si faccia carico degli obblighi contratti. Il garante dovrà avere una situazione finanziaria solida ed uno storico creditizio limpido e sarà a tutti gli effetti coobbligato del contratto di finanziamento che si andrà a stipulare.

Carte di credito revolving

Per importi fino a 1500 euro le casalinghe possono fare richiesta per una carta di credito revolving (funziona come una normale carta di credito ma ha la possibilità di rimborsare il saldo dell’estratto conto a rate di importo variabile). Ormai questo prodotto è diffusissimo e spesso offerto in convenzione con aziende della GDO. Bisogna prestare molta attenzione agli interessi però che solitamente risultano parecchio elevati.

Come valutare la convenienza del prestito

A volte le società finanziarie quando erogano prestiti senza garanzie specifiche tendono ad aumentare i tassi di interesse per compensare il rischio, pertanto sarà utile confrontare e valutare i preventivi di più società finanziarie, anche attraverso l’utilizzo di comparatori online come SuperMoney o PrestitiOnline per spuntare i TAN e TAEG migliori.
[xyz-ihs snippet=”adsense-post”]

3 pensieri su “Prestiti a casalinghe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *